venerdì 10 dicembre 2010

"...STA ARRIVANDO SANTA LUCIA..."

Tra pochi giorni arriverà Santa Lucia...
quando ero piccola Babbo Natale non ci portava regali perchè ci aveva già pensato lei!!  Ed era bellissimo svegliarsi la mattina del 13 dicembre, andare in salotto e scoprire tante sorprese. Di rigore c'era il "cabaret" di dolci e poi i giochi. Uno dei regali più belli che io abbia ricevuto è stata una bambola dalla pelle (plastica!) nera...nessuno ce l'aveva e io ne ero orgogliosa...mia mamma aveva già allora larghe vedute interculturali!!! 
A scuola, quest'anno, abbiamo imparato questa canzone:
video
Santa Lu, Santa Lu, Santa Lu-Lucia.Vieni qui, fermati qui, fermati a casa mia! Sto zitto zitto nel mio letto, ho un po' di sonno ma ti aspetto. In questa notte scura scura, se penso a te non ho paura. È una notte di poesia: sta arrivando Santa Lucia... Santa Lu, Santa Lu, Santa Lu-Lucia. Vieni qui, fermati qui, fermati a casa mia! Portami zufoli, libri e trombette, tante automobili, motociclette. Un bel trenino che va con la pila, cinquantasette soldati in fila. Per il mio gatto un chilo di tonno, canne da pesca per il mio nonno. Un bambolotto tutto di gomma che muove gli occhi e dice «mamma». Se non ti sembro troppo esigente, ti chiederei una cosa da niente, portami subito un bel fratellino, perché da solo mi annoio un pochino. Per meritare tutti i tuoi doni, ti promettiamo saremo buoni e penseremo ai poverelli, lasciando a loro tutti i più belli... Santa Lu, Santa Lu, Santa Lu-Lucia...Vieni qui, fermati qui, fermati a casa mia!

Qui i disegni di Santa Lucia e l'asinello! 






E...a lunedì per i racconti fantasiosi! C'è chi giura già di aver visto l'asino nel cielo... 

Aggiornamento!! 
Dopo aver letto il commento di Rita, vi illustro le mie grandi mancate intuizioni su Santa Lucia:
 1. Così come da Rita, anche da me suonava il campanellino le sere precedenti al 13 e "guarda-il-caso", "ma-pensa-che-coincidenza" proprio quando mia mamma usciva a scuotere la tovaglia!!
2. Portava regali pure dai parenti!!! Poveraccia, già non mi capacitavo di come facesse in una notte a far tutto e ci si mettevano pure i parenti a stressarla! 
3. C'è chi metteva la paglia per l'asino. Da me si mettevano latte e biscotti che "guarda-il-caso", "ma-pensa-che-coincidenza" erano lo spuntino preferito di mio papà! 
4. Sotto le coperte con la paura che buttasse la cenere negli occhi, con la domanda delle domande che ronzava in testa: "ma se è cieca come fa ad andare in giro e a leggere le letterine?"...la risposta è sempre stata: "eh...ma lei puo' perchè è santa!"...ma che risposta è????

9 commenti:

  1. Che belli i dsegni dei bimbi con le facce sorridenti.
    Dei doni di Santa Lucia mi parlava la mia mamma. Lei è originaria di Carpi.E' una cittadina famosissima a pochissimi chilometri da Modena. A Carpi i doni li porta Santa Lucia e, io che ho insegnato là per 8 anni appena entrata di ruolo, mi ricordo bene tutti i racconti dei bimbi. Invece a Modena no. Ora è Babbo Natale ma quando ero piccola io i doni li portava la Befana e solo lei.

    RispondiElimina
  2. da noi arriva Babbo Natale e i miei alunni di prima scrivono le loro letterine anche se i loro compagni + grandi li demoralizzano "non esiste" ma secondo me sono solo invidiosi di questi piccoletti sdentati che ci credono a Babbo...

    RispondiElimina
  3. Lauraaaa anche da me ovviamente! Da te suonavano sotto le finestre il campanellino qualche sera prima?
    E' vero che bello trovare i regali la mattina!
    I primi regali che ricordo sono:un ombrellino rosso dalla nonna,un bambolottino di nome Marcellino!Poi una credenzina azzurra a casa di una zia! Mbeh Santa Lucia passava anche dai parenti vero?

    Per Sandra:Carpi la conosco bene ,dipingevo per un mobilificio!

    Scusa la parentesi Laura:)))
    Pero' l'asino nel cielo mi ha fatto troppo ridere:))))Bellissimo il disegno!
    Ciao Laura un bason in dialet!

    RispondiElimina
  4. rita: ho dovuto aggiornare il post perchè mi hai fatto venire in mente intuizioni mancate...

    RispondiElimina
  5. Che meraviglia questa neve che scende lieve!!!
    A Torino passa solo Babbo Natale che spero abbia voglia di passare ancora per tantissimi anni anche se ultimamente (come già detto da Antonietta) qualcuno inizia a farsi venire dei dubbi ;)))
    Però è bellissima l'attesa con la preparazione delle letterine scritte o disegnate (secondo l'età del richiedente) e dei vari lavoretti fatti in "segreto"
    Un grande abbraccio ad una maestra sempre più tecnologica
    e tante serene giornate a tutti
    nonnAnna

    RispondiElimina
  6. anche da noi fervono i preparativi per Santa Lucia!
    Io ho dei ricordi bellissimi dell'attesa e di quando mi svegliavo alla mattina e trovavo dolci e giochi.
    una volta mio papà a fatto finta che i dolcetti scendessero da una botola del soffitto...e noi ci credavamo!
    Un'altro giorno ha suonato alla porta una vecchietta del mio palazzo con un sacchetto di carta da pane in testa coi buchi negli occhi...quella mi ha terrorizzata...somigliava più alla befana!!! ce l'ho ancora in mente!baci

    RispondiElimina
  7. ANche di qua da Po ovviamente arriva S. Lucia!
    A RE i regali grossi li portava Babbo Natale, ma per me la magia è sempre stata S. Lucia e quindi mi piace che qui nella bassa si festeggi più che Babbo Natale così Belvetta se ne infila due una dietro l'altra (senza aggiungere compleanno ed Epifania!).
    I miei arrivavano a cose allucinanti tipo registrare il rumore degli zoccoli PROGRAMMANDO IL REGISTRATORE per farlo partire mentre eravamo a tavola.
    Dei pazzi!!!

    RispondiElimina
  8. Quanti bei ricordi pensando alla notte di Santa Lucia da piccola! Era una notte dal sonno agitato, più che altro di brevi sonnellini con l'orecchio teso verso il salotto per sentire se proveniva qualche rumore sospetto, poi il risveglio quando ancora era buio. E quante meravigliose sorprese tutte in quell'unico giorno dell'anno. Non c'erano molte altre occasioni per ricevere i giocattoli più desiderati; io e mio fratello eravamo sempre stupiti da tanta "manna"!! una volta io ho spiato dalle fessure delle tapparelle per vedere la Santa (mentre lui era nascosto sotto il tavolo per la fifa)ed ho scoperto che aveva gli stessi capelli della mia nonna:)
    Buona Magica Notte di Santa Lucia a tutti! Patty

    RispondiElimina
  9. nella mia vita "precedente", quando facevo l'educatrice questo era un periodo da "agitazione alle stelle". i bambini erano sempre in attesa che succedesse qualcosa.. un suono di campanella, qualche dono lasciato alla porta, insomma un segno del passaggio della santa!
    chiaramente i bambini più grandicelli dicevano ai piccoli "ma non esisteeee.. ma che tonti!". un giorno venne da me Lorenzo, un bambino molto buono e fantasioso e tutto serio mi disse "Io sono sicuro che S.Lucia esiste.. lo so perchè aprendo la finestra ho sentito puzza d'asino!!". ah beh.. se uno ha di queste certezze, non si può replicare!

    insomma si arrivava al 13 dicembre tutti un po' stremati dall'attesa e dal clima di mistero. il primo anno che lavoravo come educatrice, il giorno di S.Lucia arrivai per prima al Centro Educativo e aprendo la porta trovai il salone tutto addobbato con mille palloncini, dolci appesi ovunque e doni .. e una torta gigante con scritto "a tutti voi, da s.lucia": io rimasi per 10 secondi bloccata sulla porta.. stupita, incredula, con i bambini che strillavano e dicevano "è venuta anche qui.. hai visto, è venuta!?!"
    giuro che per quei 10 secondi ci ho creduto ancora anch'io, ed è stato bellissimo!
    buona s.lucia a tutti.. la signorinadeilibri

    RispondiElimina

Contro lo spam e a tutela di un blog che parla di bambini, inserisco la moderazione. I vostri commenti sono sempre graditi e saranno visualizzati dopo l'approvazione. Lasciate un segno del vostro passaggio!! Anche solo un salutino mi piace!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...